RITRATTI DI CITTÀ. URBAN SCENERIES

da Boccioni a de Chirico, da Sironi a Merz, a oggi

 

Il progetto del Comune di Como a cura di Flaminio Gualdoni, indaga e mette in scena per la prima volta in una mostra oltre cento anni di storia artistica, sociale e culturale italiana, attraverso gli occhi degli artisti che hanno guardato e guardano tutt’oggi alla città come luogo da rappresentare, interpretare, vivere. E condividere.

 

Con l’eccezionale collaborazione di prestatori da tutta Italia e dalla Svizzera, le opere sono riunite per la prima volta a Como in arrivo da Fondazioni, Archivi e Collezioni private. Alcune non sono mai state mostrate prima al grande pubblico e una scultura, The Pietrarubbia Group - il Tutto, è stata realizzata appositamente per la mostra dal grande scultore Arnaldo Pomodoro.

 

In mostra oltre 60 opere in nove sale.

Dipinti, sculture e fotografie che accompagnano il visitatore dal futurismo di Boccioni, Balla, Depero, passando per la trasognata classicità metafisica di De Chirico, le perplessità poetiche di Sironi e le astrazioni architettoniche di Soldati e Galli, fino alle avanguardie del secondo dopoguerra (Cavaliere, Merz, Schifano, Tadini, Adami,  Rotella, …), ai maestri dell’ “architettura dipinta”, come La Pietra, Cantafora, Ico Parisi, Francesco Somaini e ad autori come Fontana, Basilico, Ghirri, Galimberti, grazie ai quali anche la fotografia diviene interpretazione intellettuale e poetica dei luoghi. Fino alle generazioni ultimissime, da Chiesi a Costa, da Guaitamacchi a Presicce e altri giovani artisti che tra pittura e fotografia riprendono con forza il tema della crisi attuale dell’immagine di città.

 

Ritratti di Città. Urban sceneries è un’occasione unica nel suo genere: in un amplissimo ventaglio di stili e rappresentazioni, tra atteggiamenti analitici, trasognamenti visionari e disagi esistenziali variamente rappresentati, i Ritratti di Città in mostra raccontano e rispecchiano la storia, la società, e la vita, lungo tutto il ‘900 fino a oggi.

A cura di Flaminio Gualdoni

VILLA OLMO, COMO - DAL 28 GIUGNO AL 16 NOVEMBRE 2014

Organizzazione, Immagine e Comunicazione : Sae Comunicazione Integrata

U.Boccioni- Sera d'aprile,1908. Collez. Città di Lugano donazione Chiattone -  Arch.foto Dicastero Attività culturali città di Lugano

A. Chiesi, Perpetuum12, 2011. Collezione privata

Umberto Boccioni, Sera d'aprile, 1908 - Collezione Città di Lugano. Donazione Chiattone

Andrea Chiesi, Perpetuum 12, 2011 - Collezione privata